lunedì 30 marzo 2020

Coronavirus, boom di chiamate su Facebook in Italia: servizi stabili


Facebook sta vivendo un significativo balzo nell'uso dei suoi servizi tra cui Messenger, Instagram e WhatsApp in mezzo alla crescente incidenza della pandemia di coronavirus. Il gigante dei social media in un recente post ha dichiarato che la messaggistica totale è aumentata di oltre il 50% nei paesi più colpiti dal coronavirus nell'ultimo mese. La società ha anche assistito ad un aumento del traffico nei suoi prodotti di feed e storie. Inoltre, le chiamate vocali e video sono anche più che raddoppiate su Messenger e WhatsApp in luoghi che subiscono il peso della pandemia di Covid-19, tra cui l'Italia.

In particolare, il social più frequentato al mondo ha visto fino al 70% in più di tempo trascorso attraverso le sue app da quando la crisi è arrivata nel nostro Paese. Le visualizzazioni live di Instagram e Facebook sono raddoppiate in una settimana. Inoltre è stato rilevato un aumento della messaggistica superiore al 50% e il tempo nelle chiamate di gruppo (chiamate con tre o più partecipanti) è aumentato di oltre il 1.000% nell'ultimo mese. Tuttavia, Facebook non si aspetta che da questo incremento di traffico tragga vantaggio economico in quanto non monetizza con alcuni di questi servizi. Facebook ha adottato misure restrittive per le inserzioni commerciali legate al Coronavirus.


In effetti, si prevede che le sue vendite pubblicitarie subiranno un duro colpo a causa delle misure restrittive come blocchi e quarantene di massa intraprese in diversi paesi per controllare la diffusione della pandemia di Coronavirus. "Non monetizziamo dai molti servizi in cui stiamo assistendo a un maggiore coinvolgimento e abbiamo assistito a un indebolimento della nostra attività di pubblicità in paesi che intraprendono azioni aggressive per ridurre la diffusione di COVID-19. Durante questa emergenza, stiamo facendo tutto il possibile per mantenere le nostre app veloci, stabili e affidabili", scrivono in un blogpost Alex Schultz, Vice President di Analytics, e Jay Parikh, Vice President di Engineering.


I servizi di Facebook sono stati costruiti per resistere a picchi durante eventi come le Olimpiadi o la vigilia di Capodanno. Tuttavia, questi accadono raramente e il social ha molto tempo per prepararsi. La crescita dell'uso per Covid-19 non ha precedenti in tutto il settore e Facebook sta riscontrando nuovi record di utilizzo quasi ogni giorno. Mantenere la stabilità durante questi enormi picchi di traffico è più difficile del solito ora che la maggior parte dei dipendenti di Facebook lavora da casa. L'azienda sta operando per mantenere le sue app funzionanti senza problemi, dando anche la priorità a funzionalità come il suo Centro informazioni Covid-19 di Facebook e l'avviso di salute dell'OMS su WhatsApp.

Facebook sta monitorando attentamente i modelli di utilizzo, rendendo i suoi server più efficienti e aggiungendo la capacità richiesta. Per aiutare ad alleviare la potenziale congestione della rete, l'azienda sta riducendo temporaneamente i bit rate dei video su Facebook e Instagram in determinate regioni. Infine, sta conducendo test e ulteriori preparativi in ​​modo da poter rispondere rapidamente a eventuali problemi che potrebbero sorgere con i suoi servizi. Facebook si aspetta che le persone continueranno a fare affidamento sui suoi servizi per rimanere in contatto durante questo periodo di difficoltà e si augura che queste connessioni rendano più facile per le persone rimanere a casa.





Via: Yahoo Finance

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...