venerdì 28 febbraio 2020

Facebook rimuoverà post che diffondono fake news sul coronavirus


Facebook scende in campo contro le fake news sul Coronavirus e si impegna a sostenere le campagne di informazione corrette delle autorità sanitarie globali. La piattaforma ha annunciato che rimuoverà dalla piattaforma tutti i post, le foto i video che diffondono disinformazione sul coronavirus. Facebook ha affermato che limiterà la diffusione delle informazioni false sul coronavirus rimuovendo "false affermazioni o teorie del complotto". La società ha affermato anche che si sta concentrando sulle "affermazioni volte a scoraggiare il trattamento", inclusi post su false cure.

Il numero di post ingannevoli sul coronavirus è aumentato vertiginosamente negli ultimi giorni. "Mentre i funzionari della sanità mondiale pubblicano nuove linee guida e avvertimenti sul coronavirus (Covid-19), stiamo continuando il nostro lavoro per collegare le persone alle informazioni delle organizzazioni sanitarie regionali e locali e limitare la diffusione di disinformazione e contenuti dannosi sul virus", scrive Kang-Xing Jin, capo della divisione sanità del social network. "A chiunque cerchi informazioni relative al virus su Facebook vengono mostrati pop-up educativi oltre ai risultati di ricerca che li collegano a organizzazioni sanitarie esperte tra cui l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms)". 


"Li abbiamo lanciati a livello globale nelle ultime settimane in tutte le lingue su Facebook, indirizzando le persone all'Oms. In diversi paesi stiamo indirizzando le persone verso il loro ministero della salute locale. Ad esempio, negli Stati Uniti stiamo indirizzando le persone verso le informazioni dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) e a Singapore, stiamo indirizzando le persone al Ministero della Salute di Singapore. Inoltre, nei paesi in cui l'Oms ha riportato morti e trasmissioni da persona a persona, abbiamo mostrato ulteriori messaggi alle persone verso la parte superiore del feed delle notizie con ulteriori informazioni", continua il responsabile della salute della piattaforma.


Facebook rimuoverà i contenuti con affermazioni false o teorie della cospirazione che sono state contrassegnate da importanti organizzazioni sanitarie globali e autorità sanitarie locali che potrebbero causare danni al pubblico. Lo sta facendo come un'estensione delle sue politiche esistenti per rimuovere contenuti che potrebbero causare danni fisici. Il social si sta concentrando su affermazioni volte a scoraggiare il trattamento o ad adottare le precauzioni appropriate. Inoltre, la piattaforma aiuterà le persone a ottenere informazioni pertinenti e aggiornate dai partner tramite messaggi in cima al feed delle notizie. Questi saranno schierati sulla base della guida dell'Oms e, in Italia, del ministero della Salute.

Facebook ha messo in atto una nuova politica per proteggere le persone da coloro che cercano di sfruttare questa emergenza per un guadagno finanziario. Ciò significa che ora il social sta vietando la pubblicità di prodotti che si riferiscono al coronavirus in modo da creare panico o implicano che i loro prodotti garantiscano una cura o impediscano alle persone di contrarlo. Ad esempio, gli annunci delle maschere che sono gli unici ancora disponibili o sostengono che sono garantiti per impedire la diffusione del virus non sono autorizzati a essere pubblicati sulle piattaforme. La società bloccherà o limiterà anche gli hashtag utilizzati per diffondere su Instagram - che è di proprietà di Facebook -disinformazione legata al virus.



Via: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...