venerdì 8 giugno 2018

Facebook rende pubblici per errore post riservati di 14 milioni utenti


Facebook ha inavvertitamente reso visibili pubblicamente i post privati ​​di circa 14 milioni di utenti sulla sua rete, l'ultima battuta d'arresto della società dopo le vicende Cambridge Analytica e quella legata ai dati condivisi con i produttori di smartphone. Il nuovo problema è stato provocato da un bug interno che ha interessato lo strumento di selezione dell'audience e che ha comportato la condivisione di un post su Facebook non solo con gli amici ma con tutti. Il social network ha chiesto agli utenti interessati di rivedere tutti gli aggiornamenti effettuati durante un periodo di nove giorni a maggio.

Il problema ha colpito la piattaforma dal 18 al 22 maggio scorsi, ma Facebook ha avuto bisogno di ulteriori cinque giorni per risolvere definitivamente  il difetto e rendere tutti gli aggiornamenti riservati, cioè accessibili soltanto agli amici. "Di recente abbiamo trovato un bug che suggeriva automaticamente la pubblicazione pubblica quando alcune persone stavano creando i loro post su Facebook. Oggi abbiamo iniziato a far sapere alle 14 milioni di persone colpite, chiedendo loro di rivedere tutti i post che hanno fatto in quel periodo. Per essere chiari, questo bug non ha avuto alcun impatto sulle persone che avevano pubblicato prima, e potevano ancora scegliere il loro pubblico come sempre", spiega Erin Egan, Chief privacy officer.


"Ogni volta che condividi qualcosa su Facebook, ti ​​mostriamo un selettore del pubblico in modo che tu possa decidere chi può vedere il post. Questo si basa sulle persone che hai condiviso con l'ultima volta che hai postato. Ad esempio, se scegli di condividere una foto solo con gli amici, il selettore del pubblico ti suggerirà automaticamente di condividerli con gli amici al prossimo avvio di un post. Se hai condiviso qualcosa pubblicamente l'ultima volta, ti suggerirà il momento dopo. Questo bug si è verificato mentre stavamo creando un nuovo modo per condividere gli elementi presenti nel tuo profilo, come una foto. Poiché questi elementi in primo piano sono pubblici, il pubblico suggerito per tutti i nuovi post, non soltanto questi, è stato reso pubblico".

"Il problema è stato risolto e per chiunque ne fosse interessato, abbiamo cambiato il pubblico in quello che usavano in precedenza. Con molta cautela, stiamo facendo sapere a tutti coloro che sono interessati oggi e chiedendo loro di rivedere i post di Facebook che hanno fatto durante quel periodo. Se avete pubblicato pubblicamente, visualizzerete una notifica quando eseguite l'accesso che porta a una pagina con ulteriori informazioni, compresa una revisione dei post durante questo periodo. Abbiamo sentito chiaramente e chiaramente che dobbiamo essere più trasparenti su come costruiamo i nostri prodotti e su come quei prodotti utilizzano i vostri dati, anche quando le cose vanno male. Ed è quello che stiamo facendo qui", conclude Egan.




Via: CNN

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...