martedì 18 luglio 2017

Facebook lavora su app standalone per videochat di gruppo Bonfire


Facebook sta sviluppando un'applicazione gratuita per le videochiamate di gruppo rivolta agli utenti più giovani. La funzione è già disponibile sulla chat di Messenger ma in questo caso si tratta di uno strumento standalone. L'applicazione, che si chiamerebbe "Bonfire" (falò in inglese), è stata recentemente mostrata ai dipendenti del social network e verrà distribuita su piattaforma Android e iOS. La mossa di Facebook arriva due anni dopo "Life On Air", che ha contributo ad inaugurare una nuova era delle trasmissioni in diretta con la sua app Meerkat, imperniata sulla videochat di gruppo.

Secondo quanto rivelato da The Verge, Bonfire sarà un clone di Houseparty, un applicazione mobile sviluppata da Life On Air per le videochat in diretta streaming. Sull'indiscrezione riportata da una fonte vicina al progetto, Facebook non ha voluto commentare. Il fondatore dell'azienda, Ben Rubin, ha osservato che la maggior parte delle persone non ha mai trasmesso più di un paio di volte, sia su Meerkat che su Facebook Live o Periscope. Così Rubin e il suo team hanno costruito Houseparty, che notifica agli amici che un loro contatto ha avviato l'app, invitandoli ad avviare una video chat di gruppo con i loro smartphone.


L'applicazione è decollata tra gli adolescenti che effettuano almeno 20 minuti di video chat al giorno e in sei mesi dal lancio, avvenuto nel maggio 2016, è stata scaricata da oltre 1.2 milioni di utenti. Bonfire è perfettamente in linea con la nuova "mission" di Facebook: non più connettere il mondo e basta, ma avvicinarlo grazie a un rinnovato senso di comunità. Come riporta Business Insider, Facebook deve affrontare la concorrenza di applicazioni diverse da Houseparty. Ad esempio Tumblr ha recentemente lanciato la sua app video social chiamata Cabana, che consente di creare videochat condivise tra massimo 6 persone durante lo streaming video di YouTube.

Simile ad applicazioni di videochat come Rabbit e Rave, che consentono agli utenti di interagire e guardare contenuti video attraverso i loro dispositivi mobili, software di social video tendono ad essere popolari tra gli utenti più giovani: il 60% degli utenti di HouseParty erano tra 16 e 24 anni a dicembre dello scorso anno, e Cabana è stato ricevuto bene durante i test tra 13enni e 18enni. Facebook ha lanciato nell'agosto 2016 un'app video app per soli teenager chiamata Lifestage, sviluppata dal product manager Michael Sayman. Il social network sta anche sviluppando un'app chiamata Talk che mira ad aiutare gli utenti a comunicare con i loro nonni attraverso videochat.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...