mercoledì 13 luglio 2016

Facebook testa Secret Conversation in Messenger con cifratura E2E


Dopo averla inclusa di default in WhatsApp, Facebook porta la crittografia end-to-end anche su Messenger, l'altra sua piattaforma di messaggistica. La funzionalità, denominata "Secret Conversation", non sarà attiva di default ed al momento è accessibile ad un ristretto numero di utilizzatori. L'attivazione della crittografia end-to-end (E2E) sarà disponibile per tutti gli utenti entro la fine dell'estate e fornirà loro una maggiore privacy. I messaggi scambiati con questa cifratura non verranno archiviati sui server di Facebook una volta che sono stati consegnati al destinatario.

La novità riguarderà circa 900 milioni di iscritti alla piattaforma in tutto il mondo. "Abbiamo messo le persone prima di tutto ciò che facciamo su Messenger, e oggi stiamo cominciando a stendere una nuova opzione all'interno di Messenger per migliorare le conversazioni a supporto di argomenti delicati", si legge in un post sulla Newsroom. "I messaggi e le chiamate su Messenger già beneficiano di sistemi di sicurezza forti - Messenger utilizza canali protetti di comunicazione (proprio come banche e siti web di shopping), così come potenti strumenti di Facebook per bloccare spam e malware".


"Abbiamo sentito da voi che ci sono momenti in cui si desidera ulteriori garanzie - forse quando si parla di informazioni private, come una malattia o un problema di salute con amici fidati e familiari, o l'invio di informazioni finanziarie di un contabile. Per consentire di fare questo stiamo iniziando a testare la capacità di creare conversazioni segrete one-to-one in Messenger con crittografia end-to-end che possono essere lette soltanto su un dispositivo della persona con cui state comunicando. Ciò significa che i messaggi sono destinati solo a voi e l'altra persona - nessun altro, noi compresi".

All'interno di una "Secret Conversation", si può anche impostare un timer per scegliere il tempo che ogni messaggio inviato rimane visibile all'interno della conversazione. La nuova funzione è basata sulla tecnologia "Signal Protocol" sviluppata da Open Whisper Systems. L'avvio di una conversazione segreta con qualcuno è facoltativa. Questo perché molte persone utilizzano Messenger per lavoro e hanno dunque l'esigenza di avere a disposizione le conversazioni su smartphone, tablet e computer. E' anche importante notare che le conversazioni segrete al momento non supportano contenuti come GIF, video o pagamenti.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...