martedì 5 gennaio 2016

Facebook ha piani in caso venisse rimossa app da Google Play Store


Con oltre un miliardo di utenti che cliccano sull'applicazione mobile di Facebook ogni giorno, il fatturato della società è salito del 40 per cento nell'ultimo trimestre, dimostrando quanto le persone siano diventati dipendenti dalla sua app sociale. Ma mentre il social network sta pesantemente investendo in iniziative filantropiche, anche attraverso l'iniziativa Internet.org, è stato scoperto che Facebook sta lavorando su una serie di piani di emergenza che permetteranno alla società di operare sui dispositivi Android anche abbandonando il Play Store.

Un nuovo rapporto del The Information mette in luce uno scenario "apocalittico" nel caso in cui Google decidesse di rimuovere l'applicazione di Facebook dal Play Store per ragioni di concorrenza. Per essere chiari, non vi è alcuna minaccia imminente dell'esclusione di Facebook per Android dal negozio di Google. Il rapporto tra la società di Mountain View e quella di Menlo Park si dice che sia piacevole, almeno in superficie. Tuttavia, una tensione (abbastanza reale) esiste tra i due giganti di Internet, causata dai loro imperativi aziendali contrastanti. 

Facebook vuole più libertà per implementare funzionalità ed è preoccupato per la sua dipendenza dalle infrastrutture di Google API. Google sta scontando miliardi di notifiche push per Facebook e potrebbe eventualmente decidere di essere remunerata per la sua difficoltà. Una misura che il social network ha preso in considerazione nell'eventualità di una guerra con Google è la creazione di alternative ai servizi cloud di Google. Secondo il rapporto, Facebook ha testato alcuni modi per convincere gli utenti a scaricare la sua app al di fuori del Play Store.

Per far ciò Facebook ha ritirato la propria app dal Google Play Store di una piccola nazione, non meglio specificata, per circa una settimana, per valutare la reazione della sua base di utenti. Come scrive Android Authority, il social network ha anche inserito volutamente alcuni bug sulla propria app in modo da renderla inutilizzabile per alcune ore. Il risultato è stato un aumento esponenziale degli accessi a Facebook da browser mobile. Secondo le informazioni, alcune di queste misure sono state discusse a fine 2015, quindi la situazione è in continuo mutamento.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...