lunedì 16 novembre 2015

Facebook consente di attivare la bandiera francese nella foto profilo


Mentre il collettivo di Anonymous si appresta a scovare i responsabili degli attacchi terroristici a Parigi, gli utenti di Facebook mostrano il loro sostegno alle vittime con un filtro foto del profilo. Dopo la diffusione su Twitter degli hashtag "#Pray forParis" e "#JeSuisParis", il social network ha attivato la funzione che permette di modificare i colori della foto del proprio profilo con quelli della bandiera francese. In risposta ai tragici attentati di venerdì sera a Parigi, Facebook ha aggiunto un filtro foto così gli utenti possono facilmente mostrare il loro sostegno alla Francia.

David Marcus, vice presidente del prodotto messaggistica presso Facebook, ha scritto: "Mostra il tuo supporto al popolo di Parigi aggiornando temporaneamente la tua immagine del profilo con questo nuovo modello che abbiamo creato". Nelle ultime 24 ore, Facebook, con i suoi oltre 1 miliardo di utenti in tutto il mondo, ha servito come stanza di compensazione per molti utenti che sperano di verificare la sicurezza e l'ubicazione di amici e la vita delle famiglie in visita in Francia.


Inoltre, alcuni utenti hanno anche riferito che Snapchat sta offrendo un filtro che include un'immagine della bandiera francese e il messaggio "Pregate per Parigi". L'annuncio è stato dato anche dalla pagina ufficiale del social network con un breve testo: "We stand together, #JeSuisParis", restiamo in piedi insieme. Il filtro è i colori della bandiera francese ed è simile all'opzione arcobaleno che Facebook ha offerto quando il matrimonio omosessuale è stato legalizzato negli Stati Uniti.

Per attivare l'opzione basta cliccare sul tasto "Prova" che compare sotto i post degli amici che già hanno deciso di sostenere la Francia. Subito dopo si aprirà una schermata che permette di applicare la foto della bandiera francese alla propria immagine. Poche ore dopo gli attacchi terroristici di Parigi, Facebook ha anche attivato la funzione "Safety Check", che permette di verificare che i propri amici e parenti siano al sicuro e per segnalare dal proprio account che si è fuori pericolo. Intanto, l'ottavo killer del gruppo di terroristi dell'Isis è attivamente ricercato.




Via: Mashable

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...