venerdì 28 agosto 2015

Facebook testa M, assistente virtuale integrato nella app Messenger


L'azienda sfida Siri di Apple e Cortana di Microsoft. Facebook è la società tecnologica più recente che offre agli utenti un servizio di assistente virtuale. Facebook sta testando il potente servizio di intelligenza artificiale, chiamato semplicemente "M", all'interno della sua applicazione di messaggistica, Messenger, con alcuni utenti. David Marcus, Capo dei prodotti di messaggistica presso l'azienda di Menlo Park, California, dice in un post di Facebook che M può fare cose come acquistare articoli per voi, consegnare regali e prenotare ristoranti o appuntamenti.

Siri di Apple è il più noto assistente virtuale. Anche Microsoft e Amazon hanno delle opzioni. Marcus dice che M mira a fare di più rispetto agli altri assistenti digitali sul mercato completando compiti per conto dell'utente. Con più di 700 milioni di utenti, Messenger è una dei applicazioni di messaggistica più popolare del mondo. Il progetto è ancora in una fase molto iniziale, ma "rappresenta un importante passo avanti per aiutare gli utenti di Messenger ad avere più tempo per concentrarsi su ciò che è importante nella loro vita", spiega Marcus nel suo post.


Sarà anche possibile utilizzare il servizio per chiedere un consiglio, come la ricerca di un posto da visitare nelle vicinanze e Marcus dice che viene addestrato e controllato dalla gente. "Questo è l'inizio del cammino per costruire M in un servizio di scala. Ma è un passo entusiasmante per consentire alle persone su Messenger di fare le cose attraverso una varietà di cose, in modo che possano avere più tempo per concentrarsi su ciò che è importante nella loro vita", conclude Marcus. Nel 2013 Facebook ha avviato ricerche nel campo del deep learning.   

L'apprendimento profondo è una forma di intelligenza artificiale in cui vengono analizzate enormi quantità di informazioni attraverso una vasta rete di macchine. L'azienda utilizza le reti neurali per riconoscere i volti nelle foto postate sulla rete sociale e identifica ciò che probabilmente si vuol vedere nel News Feed. Con M, Facebook mira a spingere la tecnologia ancora più in là. M è un ibrido che unisce l'utilizzo di algoritmi alla supervisione di un team del social network composto dagli "M trainers" che hanno il compito di occuparsi delle operazioni più difficili.



Fonte: Facebook
Via: AP

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...