venerdì 22 maggio 2015

Ungheria, nuova droga sintetica: pasticca utilizza logo f di Facebook


Una nuova droga sintetica altamente pericolosa sta circolando in Ungheria, e in particolar modo nella città di Budapest, e potrebbe presto arrivare anche nel resto dell'Europa. Nelle ultime settimane, proprio dalle pagine di Facebook, è stato lanciato l'allarme. La "pasticca dello sballo" ha un colore bianco screziato d'azzurro e reca impressa il simbolo "f" del social network. Si tratta di una sostanza dagli effetti abbastanza potenti, che sconvolge il ciclo circadiano, portando difficoltà di deambulazione, allucinazioni e nei casi più gravi anche morte.

Sfruttando la popolarità della piattaforma, i trafficanti di stupefacenti hanno trovato un nuovo modo per far diventare una droga popolare. Secondo il sito Gizmodo, un narcotico pericoloso la cui forma ricorda l'antica icona "f" del social network sta prendendo importanza in Europa. A questo proposito, l'Ufficio della Sanità e National Public Health Service (Nphmos) ungherese ha lanciato l'allarme sulla sua pagina Facebook rilevando che, fino ad ora, 15 persone sono state ricoverate in ospedale per aver consumato la nuova droga sintetica.


Secondo l'agenzia governativa, a causa della pillola di colore blu-verde i pazienti sono stati trasferiti in terapia intensiva, anche se finora non è stato rilevato alcun decesso Come spiega il Corriere della Sera, i suoi componenti non sono ancora noti, ma è certo che le dosi contenute nella pillola sono massicce e particolarmente pericolose. Si presume che una miscela di più sostanze sono nella compressa: un nuovo tipo di oppiaceo sintetico, e/o cannabinoide. Secondo il sito Index.hu i sintomi sono sonnolenza, difficoltà deambulatorie e allucinazioni.   

Nphmos ha chiesto ai cittadini di non consumare il nuovo stupefacente e dice che sta lavorando per scoprire le sostanze che lo compongono. La Polizia ha detto che sono state adottate le misure necessarie al fine di sopprimere la presenza sul mercato dei componenti dannosi. Secondo i medici ungheresi uno degli aspetti più inquietanti è rappresentato dalla durata di sintomi. Le allucinazioni, in particolar modo, hanno portato alcuni pazienti a essere ricoverati nel reparto psichiatrico. I produttori di droga per la prima volta sono ricorsi a un brand famoso.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...