mercoledì 25 febbraio 2015

Studio: Facebook Likes rivelano personalità meglio di amici e parenti


I computer possono giudicare tratti della personalità meglio di amici e familiari. E ad aiutarli a svelare in modo preciso elementi chiave del carattere delle persone sono stati i "Mi piace" su Facebook. E' quanto emerge da un nuovo studio, pubblicato su Pnas e condotto congiuntamente da ricercatori della Stanford University e della Università di Cambridge, che confronta la capacità di computer ed esseri umani di esprimere giudizi sui tratti psicologici di una persona.

I giudizi delle persone si sono basati sulla familiarità con l'individuo giudicato, mentre il computer ha usato i "like" sul social network. Secondo Michal Kosinski, co-autore e ricercatore post-dottorato presso il Dipartimento di Informatica di Stanford, i risultati rivelano che, estraendo i "mi piace" disseminati in un profilo Facebook, il modello computerizzato si è rivelato in grado di svelare la personalità di un individuo in modo più accurato rispetto alla maggior parte di amici e familiari.

Solo un coniuge è risultato più abile nel descrivere con precisione di ampi tratti psicologici di un soggetto. Le previsioni del computer sono basate su articoli, video, artisti e altri elementi che sono piaciuti alla persona su Facebook. L'idea è stata anche quella di vedere come una previsione del computer potrebbe corrispondere ai dati dei soggetti basati sulle cinque dimensioni che gli psicologi chiamano i Big Five, ovvero apertura, coscienziosità, estroversione, gradevolezza e nevrosi.

I ricercatori descrivono la scoperta come una "dimostrazione enfatica" della capacità dei computer di scoprire i tratti psicologici di un individuo attraverso la pura analisi dei dati. Nello studio, i ricercatori hanno utilizzato un campione di 86.220 volontari su Facebook che hanno completato un questionario di personalità in 100 domande attraverso l'App "myPersonality", oltre a fornire ai ricercatori l'accesso ai loro "like". Inoltre, sono stati coinvolti amici, familiari e compagni di stanza.

I ricercatori sono stati in grado di ottenere un campione di 17.622 partecipanti giudicati da un amico o un familiare, e uno di 14.410 giudicati da due. I risultati hanno mostrato che il computer è in grado di descrivere la personalità di un soggetto con maggiore precisione rispetto a un collega di lavoro analizzando solo dieci "mi piace"; con 70 "like" supera un amico o un compagno di stanza, spiazza un membro della famiglia con 150, e rivaleggia con il coniuge se ha 300 "mi piace".


Via: AdnKronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...