lunedì 18 agosto 2014

Facebook prova tag Satira per proteggere gli utenti dalle notizie fake


Facebook sta testando una funzionalità che etichetta le false notizie da siti come The Onion con "satira" nel suo News Feed, una caratteristica richiesta da parte di alcuni utenti, ha confermato il social network a Mashable. La cattura principale di questa codifica automatica apparirà soltanto nel box "articoli correlati". The Onion pubblica notizie inventate, le "fake news" e Facebook ha provato per un mese a taggare i suoi post perché le persone desideravano un sistema più chiaro per distinguere articoli satirici da quelli reali.

"Stiamo portando avanti un piccolo test che mostra il testo" [Satira] "davanti ai collegamenti ad articoli satirici nell'unità articoli correlati nel News Feed. Questo perché abbiamo ricevuto feedback dalla gente che voleva un modo più chiaro per distinguere gli articoli satirici dagli altri in queste unità", ha detto a Mashable un rappresentante di Facebook. Un'immagine catturata da Ars Technica mostra articoli nel campo "storie correlate" sul Facebook News Feed contrassegnato da un piccolo tag, tra parentesi "[Satira]". 

Stranamente, i tag vengono visualizzati solo dopo che gli utenti fanno clic un articolo da un sito web satirico, e poi ritornano al loro News Feed in seguito, secondo Ars Technica. Il test è in corso da circa un mese, e una varietà di siti satirici sono inclusi nel programma. Se un collegamento a un articolo satirico è pubblicato o condiviso, non sarà etichettato. Tuttavia, se si fa clic sul link e si legge il pezzo, di ritorno al proprio newsfeed offrirà una lista di articoli correlati, che sono tutti chiaramente etichettati come "satira".

Google News sta già attuando questa funzione, anche se i siti possono ancora rimuovere il tag modificando le impostazioni della dashboard. L'obiettivo degli "articoli correlati" è di rendere Facebook l'hub sia per la condivisione di notizie che la discussione. Facebook ha detto che il traffico di rinvio a siti di news è aumentato del 170% l'anno scorso, superando la sua crescita degli utenti. Facebook utilizza differenti algoritmi per determinare i "related articles", tra questi il Click Through Rate (CTR) ed il numero di like ricevuti.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...