martedì 1 aprile 2014

Facebook testa Privacy Check-up per verificare condivisione pubblica


Facebook sta testando una campagna che avvisa gli utenti quando stanno postando pubblicamente al fine di proteggere la loro privacy. La nuova funzione, secondo quanto scrivono alcuni blog statunitensi, è una sorta di "Privacy Check-up", attraverso la quale il social network chiede agli utenti sulla versione desktop della piattaforma, di verificare che stanno condividendo i loro post (aggiornamenti di stato, foto, ecc.) con il pubblico giusto, ad esempio "Amici", o qualche elenco specifico, invece di "Tutti".

La nuova funzionalità in fase di test a un sottoinsieme di utenti, consiste in una finestra pop-up che si apre quando l'utente si appresta a condividere un contenuto. Nel riquadro Facebook chiede all'utente se è sicuro dell'impostazione per la privacy corrente e gli ricorda eventualmente come modificare e restringere i livelli della condivisione. Gli utenti che hanno visto il promemoria dicono di avere le impostazioni su "Pubblico". Facebook fornisce una spiegazione sul motivo per cui si sta vede il messaggio.


"Ciao [Nome] - Scusa l'interruzione. Sembra che tu non hai cambiato chi può vedere i tuoi post da un pò, così noi stiamo solo volgiamo essere sicuri che l'audience dei tuoi post sia impostata nel modo corretto. (Il tuo setting corrente è Pubblico, sarai ancora in grado di cambiare il pubblico ogni volta che posti qualcosa.) Learn more. Con chi vuoi condividere questo post?", si legge nel messaggio. La campagna sarebbe dunque pensata per le persone che non hanno cambiato la selezione della privacy molto spesso. 

"Testiamo frequentemente nuovi modi per contribuire a garantire alle persone che stanno condividendo con chi vogliono su Facebook", ha detto un rappresentante di Facebook a Daily Dot. Il portavoce del social network ricorda che non c'è alcun cambiamento alle sue politiche sulla privacy o caratteristiche, anche se c'è stato un recente aggiornamento di photo-sharing che consente agli utenti di inviare le immagini alle persone. La campagna è iniziata alcune settimane fa, ma al momento resta in fase di test.





Via: Daily Dot

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...