giovedì 24 ottobre 2013

Facebook rimuove video decapitazione e rafforza standard comunità


Facebook ha rimosso un filmato shock in cui si vedeva una donna messicana a cui veniva tagliata la testa perché adultera. Martedì il social network, seguito da oltre un miliardo di persone in tutto il mondo, lo ha rimosso dopo aver ricevuto numerose proteste dagli utenti. "Abbiamo concluso che questo contenuto conteneva una apologia di violenza in maniera inappropriata e irresponsabile", ha fatto sapere Facebook a proposito del video incriminato che, "per questa ragione" è stato censurato e cancellato dal sito. 

"Le persone si rivolgono a Facebook per condividere le loro esperienze e per sensibilizzare su temi importanti per loro. A volte, queste esperienze e problematiche coinvolgono contenuto grafico che è di interesse pubblico o interessante, come ad esempio violazioni dei diritti umani, atti di terrorismo, e altre violenze. Quando le persone condividono questo tipo di contenuto grafico, viene spesso condannato. Se si è condiviso per il piacere sadico o per festeggiare la violenza, Facebook lo rimuove", scrive il social network.

L'azienda ha inoltre disabilitato gli annunci pubblicitari di prodotti di terze parti che erano visualizzati accanto al video. Come parte dello sforzo per combattere la glorificazione della violenza su Facebook, il social network sta rafforzando l'applicazione degli standard comunitari. "In primo luogo - spiega la società - quando passiamo in rassegna il contenuto che ci viene segnalato, ci sarà uno sguardo più olistico al contesto circostante un'immagine violenta o video, e provvederemo a rimuovere il contenuto che celebra la violenza". 

"In secondo luogo - aggiunge l'azienda - si prenderà in considerazione se la persona che ha inserito il contenuto lo ha condiviso in modo responsabile, come ad esempio accompagnando il video o l'immagine con un avviso e la condivisione con un pubblico adeguato all'età. Sulla base di questi standard rafforzati abbiamo riesaminato le recenti segnalazioni su un contenuto grafico e abbiamo concluso che questo contenuto è improprio e glorifica la violenza in maniera irresponsabile. Per questo motivo, lo abbiamo rimosso".

Fonte: Facebook
Via: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...