martedì 29 ottobre 2013

Facebook Hacknight, nottata dedicata a startup e giovani sviluppatori


Una notte romana per cercare nuovi Zuckerberg: è la "Facebook Hacknight" (http://hackrome.ezecute.com/), andata in scena alla Stazione Termini negli spazi di Luiss Enlabs, l'acceleratore e incubatore d'impresa dell'ateneo romano. Una vera e propria matarona, anzi, per dirla con la terminologia più esatta, una "hackathon" nella quale si sono confrontati hacker e sviluppatori, con l'obiettivo di creare e programmare app destinate poi a essere offerte al sociale network.

I giovani maghi del computer sono arrivati da tutta Italia e, oltre a sfidarsi per creare il miglior progetto, hanno anche avuto l'opportunità di incontrarsi e dare un volto collettivo, oltre che una visibilità, a una comunità creativa sempre più vasta che in futuro potrebbe assumere rilevanza sempre maggiore per la scena economica del nostro Paese. A patto, spiegano da Facebook, di continuare a essere "positivi e non lamentosi". Anche questo è forse un modo per provare a cambiare l'Italia. 

L'evento, co-organizzato da eZecute, Codemotion e Luiss Enlabs, è stato animato da protagonisti esperti, informatici e hacker che hanno lavorato insieme per creare e programmare app che poi potranno essere realmente utilizzate dagli utenti. Un team di esperti marketing delle sedi di Facebook Londra e Dublino ha supportato i giovani riuniti in startup, nel comprendere le opportunità offerte dalla tecnologia di Facebook con cui si possono sviluppare vere e proprie applicazioni web-based. 

Tra i principali ambiti di applicazione c'è l'e-commerce, il gaming, il mobile marketing e una serie di contenuti già presenti sulla piattaforma ma ancora con ampi margini di sviluppo. I progetti sono stati valutati da una giuria selezionata di esperti e le migliori applicazioni hanno ricevuto dei premi come: tablet, dock audio e video per i coder e buoni validi per Facebook Advertisement per le start up. Proprio da un Facebook Hackathon scaturì l'idea del pulsante "Like" adottato dal social network nel 2009.


Fonte: TMNews
Via: AGI

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...