lunedì 20 maggio 2013

Cento milioni account Facebook non sono umani ma animali e marchi


Gatti, cani, cavalli e anche marchi di abbigliamento gli utenti di Facebook. eMarketer ha pubblicato un'analisi del pubblico di Facebook, e si scopre più del 10 per cento degli utenti mensili di Facebook non sono umani. Degli oltre un miliardo di utenti, 889 milioni sono persone, mentre tra gli oltre 100 milioni milioni rimanenti ci sono animali domestici (tra cui Beast, il cane di Zuckerberg), aziende, e anche parodie di individui in carne ed ossa. 

Facebook sostiene di avere attualmente 1,1 miliardi di utenti, ma secondo Quartz questo numero non sarà raggiunto sino al 2014. eMarketer ha rilevato infatti che solo 889,3 milioni di questi utenti sono esseri umani. Facebook è a conoscenza del problema e sa che alcune delle sue stime sugli utenti possono essere imprecise. In una relazione presentata alla Sec, nel giugno 2012, poco dopo l'offerta pubblica iniziale della società, Facebook ha scritto: 

"Stimiamo che account 'duplicati' (un account che l'utente mantiene in aggiunta al suo account principale) possono aver rappresentato circa il 4,8% dei nostri MAUs in tutto il mondo a partire dal 30 giugno 2012" eMarketer potrebbe contare quei numeri in modo diverso, o il numero di account falsi possono esere aumentati nel corso dell'anno passato. Nel 2012, Facebook ha stimato che 1,5% degli account sono falsi, "indesiderabili" o spam.

Molti degli account sono animali domestici. Le persone hanno creato profili di Facebook degli animali per anni. La Cnn ha scritto che la tendenza risale circa al 2010, calcolando che ci sono state "almeno qualche migliaio di pagine di profili per cani e gatti insieme ad animali meno comuni, quali uccelli, criceti, furetti, tartarughe, pesci e conigli". Facebook non ha risposto a una domanda sul fatto se il sito rimuove le pagine dei profili degli animali domestici.


Fonte: Huffington Post
Via: ANSA
Foto dal web

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...