domenica 31 marzo 2013

Zuckerberg dovrà pagare tasse quest'anno per 1,1 miliardi di dollari


L'amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, dovrà pagare 1,1 miliardi di dollari di tasse quest'anno. Lo riporta il sito americano Usa Today citando la Cnn. L'Agenzia delle entrate Usa (Internal Revenue Service) considera infatti come reddito anche le stock option e dunque applicherà al fondatore del social network un'aliquota dell'48,3 per cento. 

Nel giorno dello sbarco in borsa di Facebook infatti Zuckerberg ha esercitato stock option e acquistato 60 milioni di azioni: agli occhi del fisco questa mossa conta come reddito forfettario, pari circa a 2,3 miliardi di dollari. Anche se tali azioni non sono mai vendute, l'IRS li considera come reddito ordinario al momento dell'esercizio delle opzioni.

Citando tre commercialisti secondo la Cnn il salato conto finale per Zuckerberg, al netto delle donazioni di beneficenza, ammonta a 1,1 miliardi di dollari. L'Internal Revenue Service non si pronuncia sui rendimenti dei singoli contribuenti, ma ogni anno rilascia dati aggregati sui 400 filer fiscali negli Stati Uniti con i maggiori redditi riportati.

Per coprire il conto che sapeva stava arrivando, Zuckerberg ha venduto 30,2 milioni di parti durante l'Ipo di Facebook, passando a 1,135 miliardi dollari. Al momento, Facebook ha detto in un deposito di regolamentazione che Zuckerberg prevede di utilizzare la "sostanziale maggioranza" di tali proventi per coprire le tasse sulle sue stock option.

Intanto, gli operatori di Wall Street che subirono delle perdite in occasione del debutto di Facebook in Borsa saranno risarciti con 62 milioni di dollari. Lo ha stabilito la Securities and Exchange Commission (Sec), accogliendo così il cosiddetto "piano di compensazione" messo a punto da Nasdaq OMX, piattaforma su cui a maggio 2012 avvenne l'Ipo del social network.


Via: AGI
Foto dal web

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...