venerdì 22 marzo 2013

Login a Facebook non più necessario per Zynga.com e uso nickname


Il rilancio di Zynga.com è l'ultimo passo nella lenta dissoluzione di una partnership speciale che una volta legava due dei giocatori più influenti nel settore Internet sociale. Tim Catlin, direttore generale di Zynga.com, ha detto a Reuters che crede che giocatori Zynga vogliano creare nomi esclusivi per i giochi che non siano legati ai loro account Facebook, che consente di visualizzare i loro veri nomi. 

"Dovevi usare il tuo account Facebook per giocare in precedenza, ma questo sta per cambiare in futuro", ha detto Catlin, che ha aggiunto che i giocatori esistenti ancora sono in grado di effettuare il login con i propri account Facebook. I nuovi giocatori, invece, saranno in grado di accedere facilmente senza l'utilizzo di credenziali di Facebook - a lungo una caratteristica di molti giochi Zynga. 

"Siamo stati in grado di semplificare notevolmente questo processo", ha detto Catlin del nuovo sito web Zynga.com, che è stato appena aggiornato con nuove funzioni. Fondata nel 2007, Zynga ha raggiunto un tasso di crescita bruciante nei suoi primi anni da sola toccando il network Facebook per acquisire nuovi utenti offrendo giochi direttamente all'interno delle pagine web di Facebook.com. 

Per molti anni l'azienda ha goduto di un rapporto redditizio e simbiotico, con Zynga che ha derivato quasi il 90 per cento dei suoi ricavi da giochi di Facebook, mentre Facebook ha ricevuto circa il 15 per cento del suo reddito sotto forma di tasse da Zynga. Ma il vantaggio competitivo di Zynga sul più grande social network del mondo, a poco a poco si è ridotto per altri editori nel mercato. 

Lo scorso anno, Facebook e Zynga hanno annunciato la modifica un accordo di lunga data che aveva dato a Zynga privilegi speciali sulla piattaforma Facebook. A gennaio, Zynga ha deciso di chiudere undici giochi per ridurre i costi aziendali. Zynga si è concentrata sulla costruzione di caratteristiche sociali proprie, una barra che viene visualizzata all'interno dei giochi per collegare lettori gli uni agli altri.

Via: Reuters

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...