mercoledì 27 marzo 2013

Ipo Facebook, dal Nasdaq risarcimenti per 62 milioni $ agli investitori


La Securities and Exchange Commission (Sec) statunitense ha approvato il piano di compensazione da 62 milioni di dollari proposto dal gruppo Nasdaq OMX alle società che hanno subito perdite nell'esordio in borsa di Facebook lo scorso maggio, segnando così una vittoria per le società di gestione delle borse alle prese con problemi tecnici. Lo ha annunciato la Sec stessa.

Nonostante l'aumento rispetto ai 40 milioni offerti inizialmente e ai tre milioni previsti dalla normativa precedente per casi di questo genere, il risarcimento non sembra tuttavia sufficiente a soddisfare i broker che hanno accusato perdite per perso collettivamente 500 miliardi di dollari durante l'interruzione del sistema di scambi la mattina dell'atteso collocamento in Borsa.


Il risultato sono stati scambi fantasma e fuori luogo che sono durati per circa tre ore. Divisioni di UBS, Citigroup, Knight Capital e Citadel, ha subito perdite considerevoli  e le azioni di Facebook sono scivolate dopo un guadagno iniziale. Il gruppo Nasdaq resta passibile di provvedimenti regolatori e possibili denunce. Proseguono infatti le indagini sulla quotazione del social network.

Le richieste per i rimborsi dovranno essere presentate entro una settimana alla Financial Industry Regulatory Authority (Finra), che le valuterà. Nel giorno del debutto del titolo Facebook, il Nasdaq è stato costretto a ritardare l'avvio degli scambi e poi ha incontrato difficoltà nel comunicare l'esecuzione di ordini ai trader.  C'è chi non esclude multe addizionali per cinque milioni di dollari.



Fonte: TMNews
Via: Reuters

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...