mercoledì 6 febbraio 2013

Facebook punta sugli hardcore gamer, in arrivo dieci giochi di azione


Facebook sta scommettendo su nWay, software house che ha creato giochi come Crackdown e GTA, e una serie di altri sviluppatori che quest'anno potranno estendere giochi d'azione in stile console al di là di Xbox di Microsoft o PlayStation di Sony sul più grande social network del mondo, secondo Reuters.

Facebook è pronto al lancio di 10 giochi di alta qualità creati da sviluppatori di terze parti nel 2013, che hanno come target i cosiddetti hardcore gamers, un pubblico atipico trascurato finora, preferendo la ricchezza di giochi offerte da Zynga come "Farmville" che ora dominano i giochi landscape del social network. 

Lo sforzo, che ha avuto inizio alla fine dell'anno scorso, ma accelererà nel 2013, fa parte del prefissato obiettivo da parte di Facebook di far trascorrere più tempo al miliardo e passa di utenti sulla rete e aumentando in questo modo le entrate pubblicitarie. Facebook prende anche una quota di entrate delle sue applicazioni.

La spinta di Facebook verso i giochi d'azione e di battaglia segue un incontro nel mese di gennaio tra le aziende che sviluppano tipologie di giochi  "sparatutto in prima persona" e il vicepresidente Joe Biden per cercare modi per ridurre la violenza delle armi sulla scia della sparatoria nella scuola del Connecticut

Sulla base dell'esperienza di gioco nel settore delle console, i giocatori hardcore (in genere uomini  di età compresa tra 18 e i 30 anni) dedicano più tempo e sforzo per padroneggiare i frenetici giochi First-person shooter (FPS) come (Halo di Microsoft) o giochi di strategia in real time (StarCraft di Activision Blizzard).

"Vedrete una serie di giochi che arriveranno nei prossimi due trimestri, in particolare, e per tutto l'anno che  ridefiniranno ciò che la gente pensa dei giochi su Facebook", ha detto in un'intervista Sean Ryan, capo del Facebook game partnership. Facebook abbraccerà giochi  da first-person shooter a multiplayer.

Le entrate provenienti dai giochi sono state piatte nel quarto trimestre rispetto a un anno fa, ha detto l'azienda. Il social network, che ha appena compiuto 9 anni, prende un 30% di quota di fatturato dai game developers che offrono il prodotto gratuito, ma poi caricano beni virtuali, appena si aumentano munizioni e potenza.



Via: Reuters
Foto: Chronoblade

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...