mercoledì 2 gennaio 2013

Carolyn Everson parla su impegno Facebook per eliminare profili fake


Nonostante le iniziative di Facebook volte a soffocare falsi profili e Pagine, il processo è stato lento, e le questioni rimangono ancora. Il Vice Presidente del Global Marketing Solutions Carolyn Everson ha parlato con Business Insider su ciò che il social network sta facendo sul problema. 

All'inizio di quest'anno, nella suo 2° rapporto dei guadagni trimestrali 2012, Facebook ha rivelato che il 4,8 per cento dei suoi account erano account "duplicati" (il che significa che una persona in funzione aveva più di un profilo) o utilizzati per scopi malvagi che violano le regole di Facebook.

Sono, invece, il 2,4 per cento i cosiddetti profili "mal classificati", profili aperti per conto di un'azienda, di un'organizzazione o, addirittura, di un animale. Infine, ammontano a circa l'1,5 per cento gli account "indesiderabili", profili falsi creati soprattutto per veicolare spam sulla piattaforma.

Nel 3° trimestre, però, Facebook non ha dato un aggiornamento sui suoi sforzi per ridurre il tasso di falsi account e i "Mi piace" truffaldini che sembrano generare. La guerra di Facebook contro i falsi è un work in progress. Everson ha dichiarato che sotto controllo e monitorato costantemente.

Facebook per le operazioni ha dei team specializzati con sede in India, in Irlanda e in California. "Vogliamo fare in modo che uno dei principi fondamentali di Facebook è di possedere la vera identità", ha detto Everson. C'erano delle sacche in alcune aree del mondo in cui erano più diffusi.

"Ad esempio nei mercati emergenti, che tra l'altro, non era dissimile da quello che è successo con la ricerca quando è stata lanciata. C'erano un sacco di clic falsi. Questo non è un problema specifico di FB. Se non altro, abbiamo un vantaggio perché siamo una piattaforma per la vera identità".

Via: Business Insider
Foto: 123 Peopole

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...