giovedì 29 novembre 2012

Utenti aggiunti nuovamente ai gruppi Facebook che avevano lasciato


Facebook sta affrontando un bug che coinvolge i suoi gruppi, che ha portato alcuni utenti ad essere reiscritti ai gruppi che in precedenza avevano lasciato, anche se "privati" o "chiusi" senza azioni intraprese dagli utenti interessati o dagli amministratori dei rispettivi gruppi. Il problema tecnico non ha dato accesso ai dati personali degli utenti se nascosti attraverso le impostazioni sulla privacy.

L'azienda pubblicizza la funzione dei gruppi come "spazio privato", in cui gli aggiornamenti, sondaggi e messaggi di chat possono essere condivisi tra familiari, colleghi di lavoro e per gli alunni di una classe scolastica. Essa aggiunge che un gruppo può essere impostato su "segreto" per garantire che non solo i post vengano limitati ai membri, ma che quelli esterni non possano vedere chi altro è membro.


"Alcuni utenti sembrano essere stati aggiunti ai gruppi che hanno lasciato in passato", ha riferito la società a Rory Cellan-Jones della BBC. "Stiamo indagando sulla questione". Alcuni utenti si sono visti aggiungere a più di 250 gruppi, per poi dover rimuovere l'iscrizione manualmente. Ora il numero di membri aggiunti ai gruppi  involontariamente è cominciato a diminuire, secondo le ultime segnalazioni.

L'anno scorso Facebook aveva deciso di convertire i vecchi gruppi al nuovo design, ovvero le migrazione ai nuovi gruppi, erano consentitete solo se il livello di attività dei primi fosse sufficiente per renderli dei buon candidati per l'aggiornamento ai nuovi gruppi. Le modifiche non avevano accolto il favore degli utenti, che si erano visti diminuire o quasi azzerare il numero dei componenti dei gruppi.


Fonti varie

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...