lunedì 3 settembre 2012

Olanda, uccide coetanea su richiesta via Facebook: condannato 15enne


Un litigio su Facebook si è concluso nel più drammatico dei modi: un ragazzino 15enne ha ucciso il 14 gennaio scorso a coltellate una compagna di classe e poi ha tentato di eliminare anche il padre che voleva difenderla. Il teenager olandese è stato condannato oggi da un tribunale di Arnhem a un anno di detenzione in un carcere minorile e altri tre in una clinica psichiatrica.

Jinhua K., che all'epoca dei fatti aveva 14 anni, è andato di proposito a casa di Joyce Winsie Hau, 15enne, per ucciderla, dopo essere stato assoldato attraverso il social network da una coppia di compagni di classe. Il caso, conosciuto come Facebook murder, ha causato in Olanda un dibattito molto diffuso sul ruolo dei social network nei crimini violenti.

La disputa sarebbe iniziata tra le due ragazze - riporta la Bbc - che hanno litigato per alcuni commenti postati sul profilo Facebook di Polly da Joyce Winsie Hau, la vittima. Secondo le ricostruzioni dei media olandesi, Polly W e il suo ragazzo avrebbero dato a Jinhua, il killer, un biglietto con le indicazioni sui tempi e modi per uccidere Joyce, in cambio di una somma di denaro (alcuni media indicano 100 euro).

Secondo Blick, la causa del litigio è stata l'accusa di una scappatella sessuale rivolta da Winsie a Polly, che avrebbe fatto infuriare la giovane coppia. Jinhua, che si è scusato con la corte per il suo gesto, avrebbe agito perché incapace di opporsi alle pressioni della ragazzina. La perizia psichiatrica ha riscontrato nel ragazzo gravi disordini mentali e un comportamento psicopatico.

Il padre della vittima ha denunciato la mitezza della sentenza: "Fa una grossa differenza, io ho perso una figlia, lui ha avuto un anno di prigione" ed ha aggiunto: "Mi chiedo ogni giorno come queste persone possono averla uccisa solo per un litigio". I due adolescenti, Polly W e il suo ragazzo, saranno processati il prossimo mese con l'accusa di aver commissionato l'omicidio.


Via: TMNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...