martedì 25 settembre 2012

Olanda/ festa compleanno su Facebook: si presentano in 30 mila, arresti


Ha commesso il piccolo errore di non rendere "privato" l'invito, postato su Facebook, alla sua festa dei 16 anni. Così, Venerdì sera, Haren, una cittadina di 18.000 anime nel nord dell'Olanda, dove abita la ragazzina che festeggiava il compleanno, è stata invasa da 30.000 giovani. L'arrivo delle forze dell'ordine ha provocato una violenta reazione dei giovani che hanno cominciato a lanciare pietre contro gli agenti.

Diverse abitazioni e auto parcheggiate in sosta sono state danneggiate, un supermercato è stato saccheggiato. Quattro persone sono state arrestate. L'errore della giovane è stato quello di rendere visibile a tutta la Rete l'annuncio della festa. Il "tam-tam" attraverso il social network ha trasformato, in poco tempo, un compleanno nell'evento Project X Haren, facendo riferimento al film americano Projet X.



Trentaquattro arresti, 29 feriti e danni per almeno un milione di euro. Sembra un bilancio di guerra, e in effetti lo è, ma all'origine c'è la festa di compleanno organizzata dalla 16enne che ha dimenticato di rendere privato l'evento su Facebook, e così alla sua porta si sono presentate migliaia di persone. Con le previdibili tensioni che hanno innescato scontri, distruzioni, saccheggi, incendi e feriti nella cittadina di Haren.

I danni causati dalla massa di giovani scatenati ammonta, secondo le autorità locali, ad almeno un milione di euro. Gli scontri sono scoppiati quando la polizia è intervenuta e i ragazzi hanno reagito lanciando pietre contro le forze dell'ordine, in perfetto stile riot urbana. E probabilmente il 16enne festeggiato non dimenticherà facilmente questo compleanno, così come i suoi concittadini.


Fonte: Scallywagandvagabond
Via: TM News

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...