mercoledì 6 giugno 2012

Nasdaq Omx programma rimborsi, azioni Facebook sempre più in calo


Dopo la disastrosa Ipo di Facebook dello scorso 18 maggio e i primi rumors su un eventuale risarcimento per gli azionisti, Nasdaq Omx Group, la società che controlla il listino tecnologico di Wall Street presenterà domani un piano per rimborsare parzialmente broker e investitori che hanno perso significative quantità di denaro (le stime parlano di oltre 100 milioni di dollari) a causa dei problemi tecnici riscontrati durante la prima giornata di scambi.

Il documento, che sarà presentato alla Securities and Exchange Commission, dovrebbe contenere dettagli su come Nasdaq intende procedere con i rimborsi e sull’ammontare degli stessi. In precedenza, l’operatore di Borsa aveva parlato di circa 10,7 milioni di dollari, oltre ai 3 milioni di altri risarcimenti. La decisione di ricompensare gli investitori suscita dubbi fra gli altri listini, preoccupati che questa decisione crei un precedente.

Difficilmente cifre di questo genere saranno considerate soddisfacenti dagli investitori e dalle società di trading che hanno gestito ordini di titoli dei propri clienti (Ubs, Citigroup e Knight Capital Group sono state tra le società che hanno registrato perdite più consistenti). Secondo il Wall Street Journal, Nasdaq Omx Group ha valutato inoltre la possibilità d’applicare uno sconto alle finanziarie che hanno perso del denaro investendo sul social network.

Eric Jackson, fondatore dell'hedge fund Ironfire Capital, in una intervista rilasciata ieri alla Cnbc afferma che Facebook perderà la posizione dominante come importante società web in meno di un decennio. Nel frattempo il titolo del celebre social network segna un’altra giornata negativa in borsa, chiudendo la seduta in calo del 3,83% a 25,87 dollari, una cifra che abbatte del 30% il suo valore rispetto ai 38 dollari fissati per il suo sbarco sul Nasdaq.

Vie: TM News | Techeconomy

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...