giovedì 28 giugno 2012

Facebook Ipo: concluso black period dopo 40 giorni, analisti prudenti


Raffica di rating sul titolo Facebook da parte di analisti e banche d'affari di tutto il mondo. Scaduti i 40 giorni di "silenzio" per gli analisti delle banche che hanno sottoscritto l’Ipo, il social network ha ricevuto rating contrastanti con otto buy, nove hold e un sell. 

Quattro delle sette banche underwriter maggiormente coinvolte, Barclays, Citigroup, Credit Suisse e Bank of America Merrill Lynch, hanno invece raccomandato il titolo con un rating neutral.

BMO Capital Markets, che ha ricevuto meno di un milione di azioni da collocare, ha assegnato un rating underperform, una raccomandazione equivalente al sell, e target price di 25 usd al titolo Facebook che oggi tratta a Wall Street in calo di oltre il 2% rispetto ai 33,1 usd della chiusura di ieri. Tra le maggiori banche Credit Suisse è stata le meno ottimista assegnando un rating neutral e un target price di 34 usd.

"In qualità di principale piattaforma di social-media, consideriamo Facebook ben posizionata per sfruttare la crescita dei social-media. Tuttavia, la valutazione sembra già tener conto del potenziale rialzo, limitando il nostro entusiasmo nel breve termine", ha scritto l’analista Spencer Wang. Morgan Stanley, il lead underwriter dell'offerta, ha avviato il titolo con un target price di 38 usd, pari al prezzo del collocamento.

Ancora più ottimiste si sono rivelate Goldman Sachs e Jp Morgan che hanno assegnato un prezzo obiettivo rispettivamente di 42 e 45 usd. Morgan Stanley, attualmente sotto accusa per le modalità di gestione dell'Ipo, ha espresso fiducia sul futuro dei servizi di Facebook in particolare per quelli legati alla telefonia mobile, ma l'analista Scott Devitt vede nello scenario dei prezzi della pubblicità un rischio chiave per l’azienda californiana.

Fonte: Milano Finanza
Via: Primaonline

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...