venerdì 3 febbraio 2012

Facebook KO per 10 minuti, sovraccarico dei server o Anonymous?


Ancora dieci minuti di blackout per Facebook. Nel pomeriggio di giovedì 2 febbraio Facebook si è improvvisamente fermato diventando irraggiungibile per milioni di utenti. Dieci minuti dopo il social network ha ripreso a funzionare anche se non in modo perfetto e con vari rallentamenti. Una mezz'ora dopo il "down", infatti, sono stati diversi gli utenti che hanno denunciato lentezza e malfunzionamenti. 

Su Twitter l’hashtag #facebook è immediatamente diventato tra i più gettonati insieme ad un altro, quello di #Anonymous. Probabilmente il blackout è stato causato da un sovraccarico dei server del social network, ma qualcuno ha avanzato il sospetto che dietro le difficoltà del social network ci sia stato proprio l’attacco DDos del gruppo di hacker. Il tutto proprio nei giorni in cui Facebook sta formalizzando la sua quotazione in borsa.

Un misterioso stop di circa 5-10 minuti in cui gli utenti non sono riusciti ad accedere al sito era già avvenuto giovedì scorso, ed anche in quell'occasione si era parlato di un attacco di Anonymous. Ma il gruppo di hacker aveva smentito ogni addebito. Nell'immagine il grafico tratto dal Live status della piattaforma su Facebook Developers, che mostra i tempi di risposta delle API del sito durante il periodo: quei pochi minuti hanno fatto la differenza. 

Platform Live Status è uno strumento che serve come destinazione per le ultime informazioni sulle prestazioni della piattaforma Facebook. E' possibile visitare la pagina Live Platform Status all'indirizzo developers.facebook.com/live_status o abbonarsi via RSS a www.facebook.com/feeds/api_messages.php,  per vedere lo stato attuale della piattaforma, le questioni più recenti, il tempo di risposta delle API in real time e il conteggio degli errori, gli aggiornamenti per sviluppatori e i top bugs dal vivo.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...