mercoledì 25 gennaio 2012

Con Facebook generati 232.000 posti di lavoro, 34.000 in Italia


Pubblicità, fan page, app, eventi organizzati su Facebook e l'uso da parte degli utenti di linee fissa o mobile per collegarsi non sono solo divertimento. Ma incrementano di 15,3 miliardi di euro il giro d'affari delle aziende europee e contribuiscono a generare circa 232.000 posti di lavoro, solo in Italia quasi 34 mila.

Sono alcune delle cifre contenute in uno studio commissionato da Facebook a Deloitte, che rivela per la prima volta l'impatto della piattaforma nel mondo business dei Paesi dell'Europa a 27. La ricerca è stata presentata da Sheryl Sandberg, Chief Operating Officer di Facebook, durante la DLD conference a Monaco di Baviera.

In Italia le attività di Facebook arrivano a contribuire al Pil per 2,5 miliardi di euro, mentre i posti di lavoro che procura sono stimati in 33.800. L'impatto economico di Facebook si fa sentire anche in Germania (36.200 posti di lavoro e 2,6 miliardi generati), in Gran Bretagna (35.200 posti di lavoro e 2,6 miliardi), in Spagna (20.200 e 1,4 miliardi), Francia (21.900 e 1,9 miliardi).

Secondo un recente calcolo dell'agenzia di marketing iCrossing entro l'estate dovrebbero arrivare a 1 miliardo. Infine, lo studio considera il ruolo dell'economia delle applicazioni Facebook (ogni giorno ne sono installate più di 20 milioni nel mondo), che vale 120 milioni di euro in Italia e genera 1.600 posti di lavoro.

"Lo studio dimostra come Facebook sia un fenomeno che va ben oltre il condividere foto o restare in contatto con gli amici, il mondo dei social media significa sempre di più crescita e lavoro - ha spiegato Sheryl Sandberg -. Dobbiamo investire in formazione, tecnologia e reti in modo che i social media possano continuare a guidare l'innovazione e la crescita economica".


Via: l'Unità
Infografica: Assets.econsultancy

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...