mercoledì 7 dicembre 2011

Un bug di Facebook rende pubbliche le foto private di Mark Zuckerberg


Un bug nel sistema di segnalazioni di Facebook ha permesso agli utenti del social network di spiare gli album privati di sconosciuti segnalandoli come inappropriate. Questo ha portato alla diffusione di materiale privato, comprese alcune foto del Ceo di Facebook, Mark Zuckerberg.

Un forum di body builder ha spiegato che bastava segnalare la foto pubblica di qualsiasi profilo come "contenente immagini pornografiche" per ricevere dal sistema automatico di Facebook la possibilità di aiutare il social network a individuare nuovi scatti compromettenti. Gli utenti più curiosi si sono scatenati nel giro di pochi minuti, e qualcuno ha segnalato il profilo di Zuckerberg stesso per avere accesso alle sue foto private.

In breve tempo, una serie di foto che ritraggono Zuckerberg sono state pubblicate online. Molti si sono limitati a diffondere solo un paio di scatti: uno vede il fondatore di Facebook parlare al Presidente Barack Obama (dove è presente anche Eric Schmidt), mentre l'altro, meno istituzionale, lo vede in campagna alle prese con una gallina.

Stando alle dichiarazioni di un portavoce di Facebook, la falla è stata chiusa, ma non prima che le foto personali di Zuckerberg, e di altri, iniziassero a circolare. "Abbiamo scoperto un bug in uno dei nostri report che permetteva alle persone di riportare istanze multiple di contenuti inappropriati simultaneamente", ha ammesso un portavoce di Facebook.

"Il bug permetteva a chiunque di vedere un numero limitato di foto recentemente caricate da altri utenti a prescindere dal livello di privacy deciso per quelle foto. Non appena scoperta la falla, abbiamo immediatamente disabilitato il sistema e chiuso il bug".

Foto: Facebook

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...