martedì 20 dicembre 2011

Lega figlia con nastro: choc su Facebook, indaga polizia Chicago


La Polizia di Chicago sta indagando la pubblicazione su Facebook di una foto inquietante che mostra una bambina con le mani e le gambe legate e la bocca coperti con del nastro adesivo. L'immagine è stata recentemente pubblicata sulla pagina Facebook di Andre Curry, un 21enne di Chicago. La foto ha la notazione: "Questo è accaduto quando la mia bimba mi ha colpito di nuovo. ; )". Con una soffiata anonima la foto, postata a luglio, è iniziata a circolare nei giorni scorsi ed è arrivata alla polizia che adesso ha aperto un'indagine per verificare l'esistenza di maltrattamenti o violenze di Curry nei confronti della sua bimba.  La scorsa settimana, è apparsa su siti web come TheDirty.com e The Smoking Gun. Un portavoce della Polizia ha detto al TSG che "vi sono indagini in corso". Curry non ha commentato la questione sul suo profilo Facebook (dove le foto sono disponibili solo agli amici). Ore dopo l'originaria pubblicazione della foto, un amico su Facebook di Curry ha scritto, "andrai in prigione". Da quando l'immagine si è diffusa su internet, gli utenti arrabbiati hanno preso di mira la pagina di Curry. Un commentatore chiama Curry "violentatore della figlia". Cobbins, residente a Chicago, ha detto al TSG che probabilmente Curry ha voluto solo "giocare", aggiungendo che, "Io non direi che abbia abusato di minori. Curry non farebbe mai male a nessuno". Pur rilevando che l'immagine è andata "un pò troppo lontana", ha aggiunto e che Curry "giocava con la sua bambina. Anche se le persone giocano in modo diverso con i figli". In una intervista telefonica, la nonna di Curry ha detto che egli è padre di una giovane figlia, ma ha aggiunto che lei non sapeva nulla della foto su Facebook.

Via: Daily Mail

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...