domenica 20 novembre 2011

Litiga su Facebook e viene aggredita dai parenti, denunciati


Una lite "virtuale" iniziata davanti al PC è degenerata a sorpresa della vittima in "vere" botte. E' successo a Roma, nel quartiere Monteverde, dove zio e cugino sono stati denunciati per avere aggredito la nipote 17enne. Tutto e' nato su Facebook quando la ragazza ha agganciato un vivace scambio di battute con il marito della sorella di suo padre: oggetto della discussione, il rammarico della giovane per essere stata avvertita in ritardo della morte del nonno.

Chiuso il collegamento, e passata la rabbia tutto sembrava finito, almeno per la ragazzina. Che non ha avuto sospetti quando alla porta hanno bussato lo zio e i suoi tre figli: li ha fatti entrare, credendo che fossero venuti a chiarire il tutto di persona, al limite per scusarsi. Valutazione completamente sbagliata visto che i quattro dalle parole sono passati subito ai fatti, scagliandosi contro la parente e colpendola al volto. Non contenti, due dei cugini hanno iniziato a mettere a soqquadro l'appartamento danneggiando i mobili, i televisori e il computer. 

Conclusa la spedizione punitiva, il quartetto si e' dileguato mentre la nonna della sorpresissima vittima, svegliata dal frastuono, chiamava il 113. Gli agenti del Commissariato Monteverde, dopo aver soccorso la ragazza, si sono messi sulle tracce degli aggressori: lo zio, J.C.B. 51 anni, cittadino tunisino, e il figlio M.B., 23 anni, rintracciati nella loro abitazione, sono stati denunciati per lesioni personali aggravate, mentre gli altri due dovranno rispondere di danneggiamento.

Via: AGI

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...