giovedì 6 ottobre 2011

Facebook aggiunge la funzione Traduci sui post delle Pagine business


Facebook ha lanciato un nuovo strumento di traduzione che consente alle persone di tradurre i post direttamente online sulle pagine attraverso Bing Translate di Microsoft. "Con questo servizio, stiamo rendendo ancora più facile per le persone godere dei contenuti della pagina su Facebook, indipendentemente dalla lingua che conoscono", si legge in un post su Facebook Pages. Quando un utente fa clic sul pulsante Traduci in un post pubblico della pagina, una traduzione Bing apparirà in una finestra pop-up esterna. Gli utenti avranno poi l'opportunità di presentare la loro traduzione opting-in usando il traduttore in linea. 

Dopo che la loro traduzione generata ha ricevuto voti abbastanza positivi, sostituirà la traduzione Bing e apparirà ogni volta che qualcuno clicca sul pulsante tradurre associato con il post. Gli amministratori della pagina possono sempre controllare come il loro contenuto viene tradotto all'interno della scheda Le tue impostazioni dopo aver cliccato su "Modifica pagina". Sappiate che la traduzione linguistica è estremamente complicata, in quando il significato di parole o frasi spesso dipende dal contesto e da conoscenze specifiche di quel settore o di quella particolare lingua. 


La struttura della frase e le regole grammaticali variano sensibilmente tra una lingua e un'altra, rendendo ulteriormente complesso il lavoro di traduzione. Attualmente, non è ancora possibile tradurre frasi in modo corretto senza l'intervento umano. I ricercatori continuano ad apportare miglioramenti, ma potrebbero trascorrere ancora parecchio tempo prima che un software possa elaborare una traduzione di qualità elevata. Per impostazione predefinita, le pagine sono impostate per consentire la traduzione automatica. Nella maggior parte dei casi, gli amministratori potranno consentire le traduzioni automatiche. 

Secondo il Centro assistenza, gli amministratori vedranno anche un link "Gestisci Traduzioni" sotto i loro post della pagina. Da qui si possono approvare o cancellare traduzioni presentate o aggiungere la propria. Se gli amministratori trovano qualcuno che cerca di presentare contenuti discutibili o spam, possono bloccare rapidamente dalla loro pagina. In passato, Facebook ha lavorato con Microsoft per alimentare la propria ricerca interna e per aumentare i risultati di ricerca con Bing.com. Più di recente, Bing Maps è stata integrata nel nuovo profilo Timeline e Facebook Places.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...