martedì 13 settembre 2011

Spacciavano eroina anche su Facebook a minori: arrestati


Un traffico di droga, ordinata anche su Facebook, nel quale erano coinvolti anche minorenni, e' stato scoperto e stroncato nel viterbese, nella zona tra Pescia Romana, Montalto di Castro, Capalbio e Tuscania. Al termine dell'operazione denominata 'Global Night', i carabinieri hanno eseguito tre misure cautelari di cui uno e' stato portato nel carcere di Civitavecchia, uno agli arresti domiciliari ed il terzo sottoposto all'obbligo di dimora. L'assunzione dello stupefacente avveniva spesso in forma di fumigazione, cioe' scaldando le sostanze con un accendino su un pezzo di carta stagnola ed inalando i fumi, in modo da ottenere piu' in fretta effetti psicoattivi. Una modalita' pericolosa poiche' da' la percezione di poter smettere facilmente ma in realta' provoca effetti piu' devastanti. Sul noto social network, i carabinieri sono risaliti a decine di ordinazioni identificando i relativi assuntori tra cui, come detto, minorenni. La vicenda prende le mosse da un'indagine condotta dai carabinieri di Pescia Romana, guidati dal maresciallo Ferraro, che nel corso di servizi di osservazione hanno individuato uno spaccio di alcuni grammi di eroina ad un giovane del luogo, dietro pagamento di 100 euro. Nei mesi successivi il ragazzo e' stato controllato dai militari che cosi' hanno scoperto l'intera organizzazione criminale che si riforniva di eroina, cocaina e hashish a Roma quasi con cadenza giornaliera. I carabinieri hanno anche dovuto soccorrere due ragazze minorenni, una di Capalbio e una di Montalto di Castro, andate in overdose da eroina e salvate dai medici dell'ospedale di Tarquinia grazie al loro intervento. L'attivita' investigativa non e' ancora conclusa e non si esclude che nei prossimi giorni possano esserci ulteriori sviluppi.

Via: Libero News
Fonte: Adnkronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...