mercoledì 28 settembre 2011

Facebook entra in politica e crea comitato di azione FB PAC


Facebook entra in politica e crea il proprio Political Action Commitee (PAC), un comitato che si occuperà di fornire appoggio economico a partiti e candidati politici in vista delle elezioni presidenziali dell'anno prossimo. Il social network di Zuckerberg non è l'unica società della Silicon Valley interessata a stringere i rapporti con Washington: da Google a Microsoft, i colossi informatici investono sempre più in attività di lobbying.

Il PAC è un gruppo privato che raccoglie donazioni per promuovere l'elezione di un candidato al fine di influenzare le decisioni politiche in determinati ambiti. La legge americana consente ai Pac di donare fino a 5.000 dollari per candidato a ogni elezione, al di sotto dei 15.000 dollari all'anno per ogni partito, più una quantità imprecisata di contributi alla campagna elettorale.

"Potremo fare ascoltare la nostra voce nel processo politico", ha detto un portavoce della società, "supportando candidati che condividono i nostri obiettivi sull'innovazione e sul desiderio di rendere il mondo più aperto e connesso". In realtà, che il social network influenzasse le decisioni politiche americane non è una novità. Basti ricordare che Barack Obama ha vinto le elezioni che lo hanno portato alla Casa Bianca proprio grazie all'utilizzo social network e di internet durante la campagna elettorale.

 Lo scopo vero di Facebook e' cercare di rendere piu'' efficace la sua influenza su Washington quando la politica sara' chiamata a decidere temi sensibili come il monopolio del mercato dei social network e la privacy dei suoi utenti. In ballo c'e' anche il grande business dell'utilizzo della tecnologia nei processi decisionali della politica. Il social network di Palo Alto lo ha reso noto dopo che si è diffusa la notizia della registrazione dei domini FBPAC.org e FBPAC.us.

Fonte: TMNews
Via: ANSA
Foto: El Mundo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...