lunedì 29 agosto 2011

Facebook chiude Deals ma continua lo sviluppo di prodotti alternativi


Facebook chiude Deals dopo solo 4 mesi di sperimentazione, una mossa che potrebbe comportare una minore pressione competitiva sui leader del settore quali Groupon e LivingSocial. "Dopo aver testato Deals per quattro mesi, abbiamo deciso di concludere il nostro prodotto Deals nelle prossime settimane", ha detto la società in una dichiarazione via e-mail a Reuters.

"Continuiamo a credere che l'approccio sociale ai business locali abbia enormi potenzialità. Abbiamo imparato molto da questa sperimentazione e continueremo a cercare il sistema migliore per offrire un buon servizio agli imprenditori locali", ha aggiunto la società. Facebook ha lanciato Deals nel mese di aprile, per mettersi in concorrenza con le tariffe giornaliere dei rivali Groupon e LivingSocial. Facebook ha avviato Deals in cinque città e aveva un piccolo team di vendita per realizzare occasioni con i commercianti locali.

"E' sorprendente che Facebook abbia concluso il suo prodotto Deals, solo dopo quattro mesi", ha dichiarato Vinicius Vacanti, co-fondatore di Yipit.com, che si occupa quotidianamente del settore. "D'altra parte, l'esperienza Deals di Facebook era stata un prodotto scadente. Tuttavia, la decisione di Facebook di non perseguire il business può significare la mancanza di approccio", ha concluso.

Facebook ha sottolineato di essere impegnata nello sviluppo di altri prodotti, come ad esempio annunci, pagine e storie sponsorizzate, che collegano le imprese locali con potenziali clienti. L'azienda inoltre procede con le sue offerte check-in. Questo consente agli utenti di Facebook di effettuare il check-in presso aziende locali e visualizzare le offerte di quei commercianti.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...