giovedì 14 luglio 2011

Su Facebook l'omaggio al caporal maggiore Roberto Marchini


"Io sono stato quello che gli altri non volevano essere. Io sono andato dove gli altri non volevano andare. Io ho portato a termine quello che gli altri non volevano fare. Io non ho preteso mai niente da quelli che non danno mai nulla. Ho pianto, ho sofferto e ho sperato... ma più di tutto, io ho vissuto quei momenti che gli altri dicono sia meglio dimenticare. Quando giungerà la mia ora agli altri potrò dire che sono orgoglioso per tutto quello che sono stato: un soldato". 

Questa poesia, intitolata "Soldier", del plurimedagliato capitano veterano del Vietnam George L. Skypeck, campeggia nella bacheca del gruppo Facebook "Onore al caporal maggiore Roberto Marchini", creato da Alberto Fiorillo, che in poche ore ha raccolto oltre 3.300 adesioni. "Onore a te Roberto, eravamo nello stesso blocco Cesano di Roma dodicesimo 03. I tuoi vecchi amici di Sammichele ti salutano". 

"Speravo di non dover provare più questo dolore grande, è terribile perdere dei ragazzi così, spero solo che i familiari abbiano la forza di andare avanti". Sono alcuni dei messaggi comparsi su Facebook. E ancora: "Una certa Italia non si dimenticherà di voi". 

Beatrice lo saluta così: "Onore a Roberto e a tutti i militari che ogni giorno sacrificano la propria vita per la patria". Giovanni: "Sei morto a 28 anni per salvare altre persone che neppure conoscevi, il tuo nome rimarrà sempre nei nostri Cuori. Ciao!". E Nadia: "un altro eroe che se ne va... non credo in dio ma si dice che lui scelga i migliori per averli vicino a se... ciao Roberto".

Fonte: Il Tempo
Foto: Newspedia

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...