venerdì 3 giugno 2011

Catania: su Facebook intimidazioni a sindaco e Multiservizi


Insulti intimidatori nei confronti del sindaco Raffaele Stancanelli e dei vertici aziendali della Multiservizi, la più importante partecipata del Comune di Catania, sono riportati in un profilo di Facebook denominato Catania Multiservizi. É quanto rende noto il Comune etneo, che informa che sulla bacheca del social network si fa riferimento al trasferimento dei 179 lavoratori dalla Multiservizi all’impresa Dussman che si è aggiudicata l’appalto per la pulizia degli istituti scolastici. Il sindaco e i vertici aziendali della Multiservizi presenteranno un esposto alle autorità competenti. Stancanelli non ha voluto commentare l’episodio, limitandosi ad affermare: "Proseguiamo nel nostro impegno per la legalità e il risanamento del Comune di Catania e della sue aziende. Abbiamo sempre agito nell’interesse generale", ha dichiarato il sindaco", e continueremo a farlo, non lasciandoci condizionare minimamente neanche stavolta". Gli insulti su Facebook, si aggiungono alla lunga lista di proteste messa in atto dai lavoratori della Multiservizi che si sentono abbandonati dalle Istituzioni e non accettano di firmare per essere trasferiti alla Dussmann. Il gruppo Dussmann, che fa parte di un network di servizi internazionale, conta quasi 56.500 dipendenti in 21 nazioni. Catania Multiservizi è una Società mista del Comune di Catania. Costituita nell'agosto 1997, è operativa dal giugno 1998. Raffaele Stancanelli, avvocato cassazionista, alle elezioni del 15 e 16 giugno 2008 è stato eletto sindaco di Catania.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...