martedì 3 maggio 2011

Facebook sul PC d'ufficio, cinque dipendenti comunali indagati


Cinque dipendenti del Comune di Bertinoro, nel Forlivese, sono indagati per avere utilizzato sui computer degli uffici internet a scopi personali, ad esempio per navigare su Facebook. Per gli impiegati l'accusa è di peculato e abuso d'ufficio, ma si prefigura già un'aspra battaglia legale con repliche difensive basate sulla tutela della privacy e sull'affinità fra mansioni professionali e collegamenti web. 

Si sarebbero collegati ripetutamente nelle ore di ufficio su Facebook e su siti di interesse personale. Venerdì gli agenti della questura di Forlì hanno sequestrato i cinque computer usati dai dipendenti indagati, e hanno copianto il contenuto nella memoria centrale dove vengono registrati anche tutti gli accessi a internet. 

Si tratterebbe di uno sviluppo investigativo nato da una precedente indagine svolta dal Corpo Forestale dello Stato nei confronti di un altro dipendente del comune di Bertinoro. Durante i riscontri effettuati sarebbero emersi elementi che avrebbero aperto questo nuovo filone d'indagine. Gli agenti della Mobile, coordinati dal dirigente Claudio Cagnini, dovranno adesso valutare il materiale in parte sequestrato, in parte acquisito. 

Si ipotizzano chat proibite, abboccamenti via Facebook e viaggi indiscriminati in siti non propriamente attinenti al lavoro impiegatizio. Precisato dagli investigatori che l'inchiesta non chiama assolutamente in causa il sindaco e gli assessori del comune di Bertinoro - dove il prossimo 15 e 16 maggio si andrà alle urne per eleggere il primo cittadino e il consiglio comunale -, che hanno offerto la massima collaborazione alla magistratura.

Fonte: Il Resto del Carlino

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...