mercoledì 20 aprile 2011

Il rogo della Thyssen diventa gioco su Facebook, denunciati


I visi dei sette operai morti appaiono su un biglietto ''gratta e vinci'' con tanto di cifre messe in palio. A denunciarlo il giornale on line SicurezzaeLavoro e Antonio Boccuzzi, deputato e collega delle vittime, che si e' recato dai carabinieri per chiedere l'immediata chiusura di una pagina su Facebook. Il gruppo, sotto la categoria "svaghi", si chiama la ''Sentenza Thyssenkrupp: Brucia e Vinci 1.000.000 di euro''. Accanto ai volti degli operai appaiono tante fiammelle e si puo' vincere fino a un milione di euro se si muore sul lavoro. ''Agghiacciante - commenta Antonio Boccuzzi - una cosa vergognosa, imperdonabile''. Attorno al gioco anche una serie di commenti che stigmatizzano la sentenza con cui e' stato condannato a 16 anni e mezzo di carcere l'amministratore delegato della Thyssen, per omicidio volontario con dolo eventuale. I giudici - dicono i commentatori - non hanno riconosciuto le responsabilita' effettive dei lavoratori. E c'è chi ironizza sulla tragedia: "Perché risarcire gli operai? Quelle teste calde sono capaci di bruciarseli tutti in inutili stravizi, tanto che per comprare un'utilitaria sono poi costretti ad accendere un mutuo. Sono soldi gettati alle fiamme, contro ogni logica economica. Se li dessero ai dirigenti, li spenderebbero in modo intelligente. Passando una notte di sesso infuocato in compagnia di una escort, ad esempio", scrive Gianni. Ma anche commenti di sdegno, come quello di Sofia: "se un giorno dovesse accadere ai vostri figli vorrei proprio vedere se scrivete e pensate queste cose!", e Valentina: "Auguro a tutti i membri del gruppo che vi accada quello che è successo ai 7 operai!!!!!".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...