giovedì 17 marzo 2011

Vessava l’ex amica quattordicenne, inchiodata da Facebook


Pettegolezzi alle spalle, insulti, intromissioni che stavano minando i rapporti con tutta la compagnia. Protagonista principale di questi atti di bullismo in rosa, che hanno isolato prima, ed esasperato dopo, una ragazzina di 14 anni, è una studentessa di due anni più grande, Paola. Non un’estranea ma quella ragazzina che per tanto tempo era stata considerata l’amica del cuore dalla vittima. L’ultimo atto dell’escalation del pressing, fatto di aggressioni verbali e vessazioni, si è tradotto nell’obbligare Camilla a baciare la scarpa della bulla. 

Gesto fotografato e pubblicato in internet. Gli agenti della polizia postale e della mobile, che hanno condotto le indagini, hanno denunciato quattro ragazzini trai 14 e i 16 anni per minacce e violenza privata ponendo fine all’incubo in cui la 14enne era precipitata. I problemi erano iniziati quando si era incrinata l’amicizia tra Paola e Camilla (nomi di fantasia). Cosa avesse generato la rottura non è chiaro: piccole invidie, screzi di poco conto, e sembra, anche la comune cotta per un coetaneo. Immagine che è finita in Facebook alla portata di tutti. 

E’ a questo punto che la minorenne, non riuscendo più a sopportare l’ennesima umiliazione, ha raccontato tutto alla mamma che da tempo aveva notato il suo diverso comportamento. Camilla, accompagnata dai genitori, ha presentato denuncia in questura. Sul caso, oltre alla sezione minore della mobile, coordinata dal vicequestore Michele Marchese, ha indagato la polizia postale che ha rintracciato l’immagine diffusa in internet. I quattro minori sono stati denunciati alla procura dei minori di Venezia che sta valutando la posizione dei ragazzi.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...