mercoledì 30 marzo 2011

Sanitari scherzano su pazienti e pubblicano foto, denunciati

http://www.corrieredimaremma.it/

Foto di sanitari che scherzano e compiono atti goliardici nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Grosseto, dove sono ricoverati anche pazienti in coma, sono state pubblicate su Facebook. Li hanno fotografati e ripresi mentre erano intubati sui loro lettini d'ospedale, li hanno sbeffeggiati travestendosi da mummie e prendendosi gioco di loro. Ad allestire questa triste messa in scena, e a prendersi una denuncia, sono stati alcuni addetti del reparto di rinamazione di un importante ospedale di Grosseto. Si tratta del "Misericordia", dove il personale ha improvvisato questo brutto scherzo vantandosene poi sul social network. "Sono indignata - dice la donna che ha denunciato il fatto - per il solo fatto che malati inconsapevoli possano essere stati scherniti con così tanta leggerezza. Nel nome della comunità in cui vivo e per il sendo civico che mi ha sempre accompagnato, ritengo opportuno rendere noto questo fatto tanto increscioso, affinché non accada mai più. Non c'è nulla di male che medici e infermieri si fotografino tra loro, ma quello che è sconcertante è che malati in gravi condizioni siano stati immortalati e scaraventati sul web alla mercè di tutti". La donna che ha denunciato l'accaduto aggiunge che gli addetti del reparto si sono anche "divertiti a sprecare materiale sanitario come bende, garze per travestirsi da mummie". Questo vuol dire, sottolinea la donna, "sciupare soldi pubblici". E ancora: "E' stato calpestato il rispetto per la privacy. E' stato scambiato l'ospedale cittadino per una sala da biliardo".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...