domenica 13 marzo 2011

La protesta di Greenpeace contro Facebook in un video


Greenpeace ha dato il via ad una battaglia contro Facebook usando il suo stesso potere: le pagine del social network. Il sito di Mark Zuckerberg rifornisce di energia il suo enorme data center in Oregon grazie ad una società che produce elettricità soprattutto grazie al carbone. 

Così gli attivisti hanno lanciato la campagna "Facebook Unfriend Coal", prima con questo video e ora con una pagina sul social network: chiedono a Zuckerberg di annunciare l'intenzione di liberarsi del carbone entro il 22 marzo, la giornata della Terra, e poi di mettere in pratica la promessa nei prossimi 10 anni. La campagna si sta diffondendo su Facebook e la pagina di Greenpeace conta già oltre 85.000 fan. 

Il centro dati di Facebook, costruito nell'Oregon è alimentato principalmente a carbone. La notizia non è nuova, ma risale ad un anno fa a quando cioè, proprio il social network Facebook, dava l'annuncio della prima installazione, dove migliaia di computer interconnessi intrecciano profili e amicizie. 

Lo sdegno è arrivato quando a settembre, Greenpeace si è schierata pubblicamente contro il colosso anche con un video che ora è arrivato anche in Italia. Si vuole così costringere Facebook a diventare carbon free in occasione della Giornata della Terra. La “Giornata Mondiale Della Terra – internet action 2011” entra, com’è già stato per il 2010, a pieno titolo tra gli eventi organizzati a livello mondiale in occasione dell’Earth Day.


Via: La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...