giovedì 2 dicembre 2010

Litigano su Facebook poi si danno appuntamento, ricoverato 18enne


Due ex compagni di scuola diciottenni si sono ritrovati su Facebook ma dopo momenti di gioia iniziale hanno cominciato a litigare via web fino a quando uno dei due ha dato un appuntamento all'altro, a Messina, e lo ha gonfiato di botte. La polizia denuncia l'aggressore per lesioni personali, mentre la vittima è ricoverata con trenta giorni di prognosi dopo un intervento chirurgico al volto. La vicenda si svolge a Messina, protagonisti due ragazzi, appena maggiorenni: si sono conosciuti sui banchi di scuola e poi, come spesso accade, si sono persi di vista, ma grazie al social network si ritrovano e con Facebook riescono ad avvicinarsi nuovamente e a riallacciare i contatti. Ma qualcosa va storto e i due litigano furiosamente con un botta e risposta che rimbalza in rete fino a quando uno dei due decide di passare dal mondo virtuale a quello reale. Da' un appuntamento all'ex compagno di banco e una volta rimasti soli, lo aggredisce con calci e pugni poco virtuali e molto reali tanto da procurargli lesioni giudicate guaribili in 30 giorni. La vittima - spiega la questura di Messina - è stata infatti ricoverata nel reparto di chirurgia plastica dell'ospedale Papardo e ha subito un intervento al setto nasale. Convinto dai genitori, il ragazzo ha raccontato l'episodio alla polizia che, rintracciato l'aggressore,lo ha denunciato in stato di libertà per lesioni personali.

Fonte: http://www.apcom.net/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...