mercoledì 8 dicembre 2010

Facebook non chiuderà la pagina fan di Wikileaks


Facebook non bloccherà la fan page di Wikileaks. Resta online, con un milione di sostenitori iscritti, la 'fan page' del sito su Facebook, uno degli ultimi a sostenere che Wikileaks non viola alcuna regola interna. Lo ha reso noto lo stesso social network, che ha pubblicato sul sito questa dichiarazione: “La Wikileaks Facebook Page non viola i nostri contenuti standard, e non abbiamo riscontrato nel materiale pubblicato nulla che sia in contrasto con le nostre regole“. La pagina che Facebook riserva a Wikileaks ha superato il milione di sostenitori e contiene - ovviamente - migliaia di messaggi di solidarietà per Juelien Assange, l’hacker australiano fondatore di Wikileaks arrestato ieri mattina dopo alcuni giorni di latitanza. Il 18 novembre 2010 il tribunale di Stoccolma aveva spiccato un mandato d’arresto in contumacia nei suoi confronti con l’accusa, sulla base della testimonianza di due donne, di stupro, molestie e coercizione illegale. Due giorni dopo è stato spiccato un mandato di arresto internazionale tramite Interpol dalla forza di polizia svedese. Gli utenti di tutto il mondo gridano al complotto e inneggiano ad Assange come un paladino della libertà di espressione e di informazione. “Libero per la democrazia!“, dice qualcuno su Facebook. “Non fermerete Wikileaks… i documenti sono sempre pronti x essere pubblicati…false accuse a Julian Assange. Su Wikileaks, intanto, si legge: l'arresto di Julian non ci ferma, in suo soccorso arriva un esercito di 'Jedi' contro siti nemici.

Via: http://www.giornalettismo.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...