martedì 7 dicembre 2010

16enne fuggita con uomo conosciuto su Facebook, ritrovata in Albania


Si conclude con un lieto fine il giallo della scomparsa della sedicenne siciliana sparita l'uno dicembre scorso dalla sua casa di Terme Vigliatore in provincia di Messina. La fuga d'amore di cui Maria Grazia Ruvolo si è resa protagonista con il 41enne di Chiavari, nel Genovese, Fausto Vignolo, conosciuto su Facebook qualche mese addietro è terminata a Saranda in Albania. La ragazza sabato sera ha telefonato ai genitori da Tirana chiedendo scusa per il suo gesto e dicendo di voler tornare a casa. La ragazza sta bene e nel viaggio è stata assistita da personale del Consolato Italiano a Valona. La ragazzina si era fatta sedurre dall’uomo, sposato e separato, ed aveva accettato di fuggire con lui in Albania. Vignolo è stato preso in consegna dalle autorità albanesi ma in Italia dovrà rispondere di sottrazione di minore consenziente. Per la famiglia Ruvolosi è concluso, dunque, l'incubo iniziato mercoledì scorso con a scomparsa della ragazza. La sua minicar era stata trovata parcheggiata nei pressi della stazione ferroviaria di Milazzo. Grazie alle telecamere a circuito chiuso i carabinieri hanno scoperto che Mariagrazia aveva acquistato un biglietto ferroviario. Allo stesso tempo si è scoperto che il suo telefono cellulare si era collegato alla cellula di Paola in Calabria. Facile a questo punto ipotizzare la decisione della sedicenne di allontanarsi volontariamente. Le sue amiche, sentite dai carabinieri, avevano riferito che più volte Mariagrazia aveva parlato di questa persona e dei suoi contatti tramite Facebook. Così è scattata una perquisizione a casa del 41enne di Chiavari. Anche la trasmissione Chi l'ha visto ? si era occupata del caso.

Fonte: http://www.tempostretto.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...