giovedì 4 novembre 2010

Phishing: attenzione al messaggio proveniente dal falso Facebook Security


Gli esperti dei G Data SecurityLabs mettono in guardia da un nuovo attacco di phishing nel quale gli utenti di Facebook ricevono un messaggio che sembra originato da Facebook Security. In realtà si tratta invece di un’imitazione ben fatta. Chi riceve questo messaggio viene inviato a cliccare su un link per poi inserire il proprio nome, indirizzo e-mail, password e data di nascita al fine di evitare l’apparente disattivazione del proprio account. La ragione che viene data è che altri utenti hanno segnalato questo account come responsabile di comportamenti impropri. Quando si osserva attentamente che il mittente che crediamo essere Facebook Security è, in realtà, scritto in maniera leggermente differente come "Facebooĸ Securiƚy". Questo modo di scrivere decisamente elaborato e che, a prima vista, rischia di passare inosservato, consente al messaggio di essere comunque inviato, nonostante il fatto che l’originale Facebook Security sia naturalmente una funzione riservata allo stesso Facebook.

http://www.gdata.it/
Con questo approccio i criminali online si guadagnano surrettiziamente la fiducia degli utenti mascherandosi dietro una parvenza di ufficialità. Oltre a ciò risulta estremamente difficile per l’utente notare che si tratta solo di un’imitazione realizzata con la semplice ma subdola modifica di qualche lettera nel nome del mittente. Gli esperti dei G Data SecurityLabs si aspettano che ci sia già stato un elevato numero di persone vittima di questa forma di attacco che può essere tecnicamente definito come un “attacco omografico”. Per omografo si intende una parola caratterizzata da un'ortografia identica a quella di un'altra parola ma con un significato diverso. In ambito informatico, per attacco omografo si intende l'utilizzo di un indirizzo Web simile a uno noto ma che è stato in realtà alterato. Gli indirizzi dei siti Internet con un login utente dovrebbero essere digitati manualmente o si dovrebbe utilizzare la funzione “Preferiti” o “Segnalibro”del browser. È poi sempre opportuno avere una suite di sicurezza aggiornata, un firewall attivo e un filtro http.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...