sabato 13 novembre 2010

Facebook oscurato in Arabia Saudita, è immorale secondo autority


L'accesso a Facebook è stato bloccato oggi in Arabia Saudita su decisione dell'autority delle comunicazioni che ha stabilito che il social network su Internet non rispetta i valori della tradizione wahabita del regno. Dal Pakistan al Bangladesh altri Stati arabi hanno già bloccato temporaneamente l'accesso al sito inventato da Marck Zuckerberg. 

Un responsabile della Commissione saudita delle comunicazioni e della tecnologia dell'informazione ha confermato che Facebook oggi era bloccato. Da questa mattina collegandosi alla home page del popolare social network gli utenti sauditi si vedono comparire sul monitor un messaggio di errore che impedisce, di fatto, la connessione. 

Questo responsabile, che ha richiesto l'anonimato, ha spiegato che il contenuto di Facebook aveva "superato il limite" fissato dai valori del regno wahabita, precisando tuttavia che si trattava di una misura temporanea. Per motivi di sicurezza, in estate, nel mirino delle autorità della monarchia del Golfo, erano finiti i Blackberry, ma questa volta più che la sicurezza dietro al blocco di Facebook potrebbe esservi la considerazione che il social network non rispetta la 'morale islamica'. 

La notizia giunge alla vigilia dell'inizio dell'Hajj, il pellegrinaggio alla Mecca, che ogni anno porta nella città santa per l'Islam oltre due milioni di persone. Nessuna reazione finora dalla sede californiana di Facebook. Il social network solitamente non commenta le politiche dei governi.


Via: La Repubblica

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...