mercoledì 17 novembre 2010

Facebook corregge bug che disabilita gli account femminili


Facebook ha corretto un bug che ieri ha disattivato un numero imprecisato di account, che sembravano appartenere al sesso femminile, secondo le denunce pubblicate sul web. "Proprio oggi, abbiamo scoperto un bug in un sistema progettato per rilevare e disabilitare i probabili account fake", un portavoce di Facebook ha detto in una e-mail. "Il bug, che è rimasto attivo per un breve periodo di tempo, ha causato una piccola percentuale di account di Facebook erroneamente disabilitati". Facebook ha risolto il problema ed è in procinto di riattivare e avvertire gli utenti interessati, dice la nota. I reclami sono arrivati su Facebook e su Twitter da donne o da uomini che hanno riferito per una amica o un parente.


Alcune persone hanno detto che era stato chiesto loro di eseguire la verifica dell'ID al fine di verificare la loro identità ed ottenere il ripristino dei loro account. "Quando si rileva che un account può essere falso, chiediamo ai proprietari di verificare la loro identità", ha detto il portavoce. "In casi molto rari in cui nessuna altra forma di verifica è possibile, si può chiedere al proprietario dell'account di verificare fornendo un documento d'identità valido. Questo bug ha colpito il sistema che utilizza questo tipo di verifica". Il portavoce ha rifiutato di dire quanti o quale percentuale dei suoi oltre 500 milioni di utenti attivi sono stati colpiti o di fornire ulteriori dettagli. I problemi arrivano un giorno dopo la presentazione del nuovo sistema di messaggistica.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...