venerdì 3 settembre 2010

Scoperto quarto profilo di Sarah su Facebook


Non ha il computer, ma per navigare su internet usava quello della biblioteca comunale. E lo faceva spesso. È l’ultimo retroscena affiorato nelle indagini sulla scomparsa di Sara Scazzi, sparita 8 giorni fa mentre andava dalla cugina per trascorrere una giornata al mare. Ma Sara per dialogare, per raccontare e per raccontarsi, sceglieva anche internet: una sua amica gestiva tre suoi profili su Facebook, ma nelle ultime ore ne è stato scoperto un quarto che probabilmente utilizzava lei. Alla biblioteca assicurano di averla vista spesso: arrivava e prendeva posto a una scrivania, dinanzi a un computer. Insomma, con ogni probabilità la quindicenne navigava direttamente on line, senza chiedere aiuto a nessuno. Intanto in rete c’è chi si scambia opinioni e avanza sospetti sulla scomparsa di Sara, mentre una sua amica dice di essere stata seguita da un uomo proprio qualche giorno prima. All’istituto alberghiero di Maruggio la descrivono come una ragazza introversa, che aveva una cotta per un ragazzo più grande, un amore non corrisposto come rivelano le parole che lei aveva lasciato sui muri della scuola: «Ti amo più della mia vita», c’è scritto.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...