martedì 21 settembre 2010

Gb, una festa diventa incubo grazie all'evento su Facebook


L’ingenua 14enne, Rebecca Javeleau, ha postato qualche giorno fa l’evento del suo compleanno su Facebook. Ma la situazione le è sfuggita di mano. La teenager, studentessa modello della Sir John Lawes School, abituata a scambiarsi segreti minori sul socialnetwork, decide la settimana scorsa di invitare quindici amici. «Divento grande, vi aspetto». Il post conteneva, tra l’altro, informazioni personali come l’indirizzo e il numero di telefono. È bastata una manciata di ore perché il tam tam virtuale facesse lievitare la lista degli invitati a quota 21.000. Ad Harpenden, il paese di Rebecca, la polizia locale ha iniziato un vero e proprio conto alla rovescia per il 7 ottobre, data del quindicesimo compleanno della ragazza. La cittadina dell'Est dell'Inghilterra, conta quasi trentamila abitanti e adesso si ritrova a doverne accogliere quasi altrettanti. Sua madre, Tracey Livesey, assistente sociale che si occupa di adulti con difficoltà di apprendimento, dice che «Le servirà da lezione. Ma non è giusto trasformare la festa di compleanno di una ragazzina in una sommossa popolare. Facebook dovrebbe intervenire». Un portavoce del socialnetwork risponde in tempo reale. «Specifichiamo con chiarezza che la formula "rsvp" significa che l’evento è pubblico. Ed esistono meccanismi semplici per cancellare messaggi sbagliati. Ci dispiace per il problema, ma siamo come sempre disponibili a collaborare con la polizia 24 ore su 24». Intanto la polizia ha approntato speciali misure di sicurezza e diverse pattuglie ad hoc. In febbraio un meccanismo analogo aveva spinto dozzine di adulti a sfondare la porta di una villetta nel Merseyside dove un sedicenne festeggiava la sua prima fidanzata. Un pomeriggio di botte e bottiglie rotte e cinquantamila sterline di danni. Nell’attesa nel social network si sono diffusi molte pagine di Rebecca Javeleau. Nella sezione info di uno di questi, un buontempone ha lasciato il messaggio: “ Il suo party entrerà nella storia”.

Fonti: http://www.tgcom.mediaset.it/ - http://www.lastampa.it/
Foto: http://facebook-inside.blogspot.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...