mercoledì 15 settembre 2010

Dirigente di Giovane Italia mette su Facebook foto con saluto romano

Un saluto romano proprio davanti al Museo storico della Liberazione di via Tasso a Roma, dove decine di romani furono torturati dalle SS naziste durante l'occupazione tedesca. Una foto ricordo scattata e poi messa su Facebook per raccontare il viaggio a Roma in occasione di «Atreju 2010», la festa nazionale della Giovane Italia. Un ragazzo, capelli rasati e braccio teso davanti alla scritta «Museo storico della Liberazione». L'immagine ora non c'è più, ma è apparsa sul profilo Facebook di F.Z., dirigente provinciale a Crotone del movimento politico giovanile. «La foto col saluto romano in via Tasso l'ho vista sulla pagina di un militante della Giovane Italia. Ho protestato, e insieme ad altre persone l'abbiamo segnalata a Facebook». A parlare è Massimiliano Coccia, giovane giornalista romano (e nipote di un deportato), che si è accorto della presenza della foto. Su Facebook la foto non c'è più, ma i gestori del profilo del Museo storico della Liberazione, hanno provocatoriamente deciso di ripubblicarla. «Non siamo impazziti. Oggi abbiamo mutato l'icona che fa da immagine sul profilo del Museo storico della Liberazione - spiegano i gestori della pagina - . Provocatoriamente abbiamo inserito la foto che ora riceverete. Sosteneteci fino in fondo e rafforzateci perché questa non diventi realtà».

Fonte: http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...